Lorem ipsum gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum. Sofisticur ali quenean.

INSTAGRAM

Una fiaba per te

C’è una volta in un mondo sacro, fatto d’amore e magia, un mare speciale color rosso, rosso sangue.

Ogni dama mantenuta istruita e accompagnata, fin da tenere età, a scrutare quel mare e ad ammirare la sua maestosità.
Era un mare circolare, un mare potente che alle dame sapeva parlare. Viveva di un suo movimento a tratti burrascoso a tratti lento.
Donato un giorno a tutti quanti con forte sentimento da Terra Madre e Nonna Luna con l’aiuto di Padre Cielo.

Le sponde di questo mare erano spesso popolate.
Ora il perché mi chiederai? Perché, caro mio amore, si sa, ognuno qualcosa da condividere con il mare ha.
C’erano giovani dame che arrivavano per la prima volta su quelle sponde e un po ‘impaurite chiedevano la mano alle loro Madri li vicine, mentre altre dame più esperte nuotavano nell’ascolto e nella forza abbracciandosi belle e sicure, onda dopo onda.

Insomma, questo posto era pieno di dame da tutto il reame, tutte con età e visi diversi ma l’unione con quel mare le collegava al cuore senza il bisogno di parlare.
Quel mare così speciale sapeva rimuovere ma anche donare.
Toglieva alle dame tutto ciò che non era stato e donava loro nuovi stimoli, sogni e sentimenti.

In alcune occasioni il mare però è ritirato e ora ascoltami che il perché ti racconterò.
Lo faccio solo per due tipi di signora un po ‘particolari.

La signora che in quel mare ha scelto di ballare e infondare agli abissi in una piccola creatura ha abbracciato per poi tornare sulla riva
&
Dame che dopo aver affrontato mille e più volte quel mare, la sua andatura e le sue tempeste, era stato fatto il dono di trovare la forza del mare dentro loro stesse. Dame sagge e forti davanti alle quali il mare si ritraeva ammirato dalla loro forte osservazione.

In questo mondo però non dimentichiamo i compagni delle donne che erano sovente al loro fianco, curiosi e rispettosi, come onorati osservatori.

Caro mio amore che tu sappia che in questo mare ogni dama di quel mondo così sacro ha lavato sé stessa ma anche le sue cause, le sue ansie, i suoi dolori e le sue preoccupazioni per poi uscirne ogni volta rinata.

Diversa da ciò che era stato, diversa da ciò che sarà.
Presente a sé stessa, questo è quello che questo rosso mare ad ogni dama in cambio ogni volta da.

Dolcissima figlia mia, in quel mondo io ti ho incontrata, siamo dame amiche di quello stesso mare, così come le tue nonne, zie e ogni Donna che incontriamo.
Lasciamo quel mare un po ‘di noi, moriamo in lui per rinascerne una nuova vita.
In ogni ciclo che esso ci dona.

 

Così questa favola ti racconterò, per ringraziarti di avermi riportata in contatto con il mio femminile.

Cercherò di essere un buon esempio di Donna e di Madre

Ti prometto che ti accompagnerò in tutto ciò che il tuo sangue ti donerà.

Ti terrò per mano e sulle sponde di quel rosso mare ti guarderò andare lontano, tra onde di dubbi e cambiamenti, pronta a vederti rinascere credendo sempre nel tuo grande potenziale.

 

Con amore

Tua Madre

Pamela