Schemi di nascita

Arriviamo tutti da un Utero

C’è poco da dire, arriviamo tutti da li, da un grembo materno che ci ha accolti e custoditi ed è proprio da qui che voglio partire per ricordarci che l’Utero è un grande centro di potere e di memorie emotive e cellulari.

Una vita intrauterina

Il tempo che trascorriamo dentro questo utero segna la nostra vita intrauterina, fatta di suoni ovattati, di liquido caldo e un color rosa pesco. Il battito del cuore di nostra Madre scandisce un tempo lento fatto di ascolto e cambiamento. Visto che prima abbiamo parlato di come l’Utero sia un organo contente in sè anche memorie emotive potete intuire molto facilmente come siamo state permeate ( per tutto il tempo della nostra permanenza in quel mondo magico ) delle memorie emozionali della nostra mamma e delle nostre antenate.

Il momento del parto

Nel momento in cui decidiamo ( o qualcun altro decide per noi ) che è arrivato il momento di fare la nsotra comparsa nel mondo si muovono moltissimi possibili scenari. La somministrazione di ossitocina, il desiderio del padre di avere un maschi anzichè una femminie, il taglio del cordone anticipato, il forcipe o la ventosa, un cesareo programmato o di urgenza e chi più ne ha più ne metta.

In qualsiasi modo e contesto sia avvenuta la nostra nascita, quelle energie e quelle modalità sono andate a segnare il nostro primo respiro.

Il primo respiro

In quell’esatto momento in cui prendiamo aria per la prima volta dai nostri polmoni il respiro memorizza come ci siamo sentiti. Immaginate una creatura che ha appena affrontato il suo viaggio verso il mondo esterno e nel giro di qualche istante gli viene tagliato il cordone ombelicale dal quale stava ricevendo ancora il nutrimento e l’ossigeno dalla sua placenta e si trova con miliardi di alveoli immaturi che si aprono nei suoi piccoli polmoni in un sol colpo. Non dev’essere sicuramente un’esperienza tra le più piacevoli. Quindi potete capire come nel primo respiro andiamo a registrare una serie di informazioni che poi ci porteremo con noi per gran parte della nostra vita

Ogni schema di nascita influenza gran parte della nostra vita

Ebbene si. Ognuno di noi ha un suo schema di nascita ( il più delle volte anche più di uno ) e questo schema influenzerà, nel corso della vita, il nostro modo di relazionarci, di apprendere, l’idea che abbiamo di noi stessse e delal vita in generale.

Ed esempio, una donna che è stata spesso ricordata come “davvero molto grossa”, nel corso della vita le è capitato di sentirsi “tanta, molta” e a tratti ingrombante nei modi di fare e di esprimersi. Questo è solo un piccolissimo esempio ma, credetemi, ogni schema di nascita ci offre una nuova chiave di lettura per molte delle nostre dinamiche di vita, intime e relazionali.

Nel libro intitolato “Dimmi come sei nato e ti dirò chi sei” della Rebirther Robyn Fernance potrete trovare tutte le varie panoramiche possibili ma anche una chiara spiegazione di come sia necessario esser accompagnati nell’accogliere e trasformare il proprio schema di nascita.

Consapevolezza e trasformazione

Prendere consapevolezza del proprio schema di nascita è una grande opportunità che offriamo a noi stesse per la nostra evoluzione, perevitare di ripetere sempre le stesse identiche esperienze senza trovare mai una via d’uscita. Ri-conoscere il proprio schema di nascita ci accompagna a rielaborare quei primi momenti di vita segnati da una particolare energiea e ci permette di sciogliere quegli schemi e quei condizionamenti che spesso pesano sul cuore.

Prima di iniziare il percorso di Rebirthing al femminile

chiedo di compilare un questionario personale dove ci sono varie domande sulla propria nascita, proprio per iniziare a studiare gli eventuali schemi di nascita della donna che andrò ad accompagnare. Solitamente consiglio di reperire anche la propria cartella di nascita nel luogo dove si è nate ( se possibile ).

Durante il percorso avremmo modo così di integrare consapevolmente la nascita e dare spazio a tutta la meraviglia che quello schema di nascita porta con sè.

Luci e ombre che si alternano per aiutarci nella nostra rinascita quotidiana e fornirci un nuovo equilibrio fatto di ascolto, presenza e sincero amor proprio.

Ti ringrazio per aver letto fino a qui e se questa storia degli schemi di nascita ti ha incuriosita contattami per prenotare la tua prima sessione di Rebirthing al femminile. Ti abbraccio forte al cuore.

Pamela

2 commenti su “Schemi di nascita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *